Per non morire di Moratti

Prima che la Sindachessa cancelli. Prima che rimuovano quello che non vogliono conoscere

Annunci

Teatro Vittoria di Roma: “In libero Stato!”

Cara amica, caro amico,

è con grande piacere che ti invitiamo alla manifestazione-spettacolo di Anticlericale.net in difesa della laicità dello Stato che si terrà a Roma lunedì prossimo, 31 maggio, presso il Teatro Vittoria (piazza di Santa Maria Liberatrice, 11 – Testaccio), con inizio alle ore 21.

Abbiamo preso questa iniziativa perché riteniamo che la morsa clericale sul nostro Paese, lungi dall’allentarsi, stia stringendo sempre di più il suo cappio attorno al collo di tutti noi. Ne abbiamo avuto una ulteriore dimostrazione, di recente, durante la campagna per le elezioni regionali, quando il cardinale Bagnasco è intervenuto a gamba tesa contro la candidatura di Emma Bonino a Presidente della Regione Lazio. Ma anche in questi giorni, quando il Governo ha presentato la manovra “anticrisi”, nessuno tranne noi ha levato la sua voce per far notare che i 4 miliardi di euro l’anno di cui a vario titolo il Vaticano beneficia a spese delle tasche di tutti noi non vengono in alcun modo toccati dalle misure appena adottate.

Si potrebbe proseguire a lungo, ma nelle ore che ci separano dall’iniziativa il modo migliore per farlo è, oltre a partecipare tu stesso (i biglietti costano 15 euro, e puoi acquistarli chiamando lo 06-5740170 o collegandoti al sito www.teatrovittoria.it/home.html), dirlo a quante più persone possibile e portarle con te al Teatro Vittoria. Ti aspetteremo insieme a tanti artisti che sentono la nostra stessa urgenza, e che con noi hanno deciso che “adesso basta” e si sono messi in gioco: Alessandro Haber, Giuliana De Sio, Ennio Fantastichini, Massimo Ghini, Roy Paci, Neffa, Luca Barbarossa, Rocco Papaleo, Milena Vukotic, Gabriella Germani, Laganà, Stefano Masciarelli, Sergio Cammariere, Gianmarco Tognazzi, Monica Scattini, Andrea Rivera, Franza Di Rosa, Jimmy Ghion e, Stefano Bicocchi (Vito), Stefano Disegni, Sergio Rubini e altri… peccatori.

L’incasso della serata verrà utilizzato per (auto)finanziare le iniziative anticlericali in Italia e in Europa.

Un abbraccio, e a lunedì

Maurizio Turco

Carlo Pontesilli

Michele De Lucia

Il partito dell’amore fa una campagna d’odio contro Emma Bonino

Il giornalismo della stampa di destra è squadrista e menzognero; è mendace e sicuramente non aiuta a informare. Perché non chiedere semplicemente al centrosinistra notizie delle primarie; del Pd o di coalizione che siano. O se davvero Emma sia diventata un avatar.

Il capitalismo italiano tra imprese e famiglia

Convegno organizzato

dal Club per l’economia di mercato e da Radicali italiani,

con la collaborazione di Adam Smith Society

“IL CAPITALISMO ITALIANO TRA IMPRESE E FAMIGLIA”

Milano, Spazio Analysis, Via Caradosso 14

26 gennaio 2009, ore 9:30

*  *  *

Prima sessione (inizio ore 9:30): L’impresa tra famiglia e mercato: riforma della governance e apertura al mercato dei capitali

Introduce:

Emma Bonino, Vicepresidente del Senato

Coordina:

Alberto Pera, Club per l’Economia di Mercato

Relazioni:

Alessandro Penati, Università Cattolica di Milano: “Il Capitalismo italiano: cosa ostacola l’apertura al mercato”;

Giovanna Dossena, Università di Bergamo: “La transizione organizzativa nell’impresa familiare”;

Anna Gervasoni, Direttore Generale AIFI : “Ricapitalizzazione, ristrutturazione finanziaria  e performance di impresa”;

Franco Debenedetti, Club per l’Economia di Mercato: “Governance di impresa e assetti finanziari”;

Salvatore Bragantini, Presidente Pro MAC: “Perché le medie imprese hanno difficoltà a quotarsi?”

Conclude:

Alessandro De Nicola, Adam Smith Society

La conclusione della prima sessione è prevista per le ore 13.

*  *  *

Seconda sessione (inizio ore 14:00): L’Italia fatta in casacome andare oltre il familismo, liberando energie

Introduce:

Emma Bonino, Vicepresidente del Senato

Coordina:

Valeria Manieri, componente della Direzione di Radicali Italiani

Relazioni:

Alberto Alesina, Università di Harvard: “Sulla ricchezza delle famiglie e i tesori sommersi”;

Andrea Ichino, Università di Bologna: “Pregi e difetti dell’Italia fatta in casa”;

Paola Profeta, Università Luigi Bocconi: “Donne, pil, partecipazione nel mercato del lavoro”;

Alessandra Casarico, Università Luigi Bocconi: “Ostacoli alla partecipazione delle donne al mercato del lavoro”

Roberto Cicciomessere, Radicali Italiani: “Proposte: il modello dei CESU francesi”

Anna Puccio, Amministratore Indipendente Buongiorno S.p.a.: “Donne ai vertici, merito e crescita”

Conclusioni:

Marco Cappato, Segretario dell’Associazione Luca Coscioni

I lavori si concluderanno alle ore 17:30