Salvini scivola sempre più in basso

Oggi paragona i sequestri alla Lega a quanto accaduto in Turchia.

A parte che in Turchia la magistratura opera come longa manus del Presidente Erdogan, risulta difficile comprendere come mai il Governo di Salvini consenta alla magistratura di portare l’Italia al livello della Turchia.

Riepilogando il Salvini-pensiero: l’Italia scivola verso la via turca e il Governo resta a guadare. Per logica la Turchia è dunque più avanti dell’Italia, lì il Presidente sa cosa fare e come farlo. E lo fa con la magistratura, non contro.

Annunci

Indagato a Firenze, parola di Feltri

Feltri insiste, il Premier è indagato a Firenze. Ora, non ci sono dubbi che molte voci sul Capo del Governo siano alimentate dalla stampa. Potrebbero essere alimentate ad arte?

Il campo delle impotesi è sterminato. Però Feltri ha certezze che a Firenze non hanno (per loro Berlusconi non è indagato). E qui abbiamo raggiunto un primo risultato: i giornalisti, oltre a fare da tempo supplenza politica, fanno anche i PM.

Ma la cosa più stupefacente è che Feltri suggerisce anche come si fa opposizione, come si fa il Presidente della Camera. Questo mi sembra davvero irrispettoso, per Fini, per le Istituzioni repubblicane e per l’opinione pubblica. Se Feltri pensa di poter dire agli altri come agire perchè non si candida e si fa eleggere democraticamente?

G8 a L’Aquila: un’idea geniale

L’AQUILA – Oggi all’Aquila per incontrare la magistratura locale sui rischi di possibili infiltrazioni delle organizzazioni criminali nella ricostruzione del dopo terremoto, il Procuratore nazionale antimafia Piero Grasso. “Lavoreremo fianco a fianco per ottenere risultati buoni in breve tempo” ha detto Grasso dopo l’incontro con il responsabile della Procura dell’Aquila, Alfredo Rossini. “La situazione – ha aggiunto Grasso – e’ particolarmente delicata, ma per ora sembra che non vi siano presenze di componenti della criminalita’ organizzata a seguito del terremoto”. Nell’incontrare i giornalisti Grasso si e’ espresso anche sull’idea di spostare il G8 dalla Maddalena all’Aquila. “Un’idea brillante, geniale – ha commentato il magistrato – perche’ consentira’ la realizzazione di opere per l’evento che poi resteranno agli aquilani”. (Agr)