Ora di Jovanotti, il video per l’Italia che compie 150 anni

E’ bello e carico di significati. Quando gli artisti si muovono per l’Italia è davvero una festa. Grazie.

Annunci

Messaggio in runico e poi la festa

http://byfiles.storage.live.com/y1p7ZHckMk72NrgD0flQ8-SnqP2hXp0QENbsuAurwFx1dzjN0lDgKECPXf-s2ar_HT8lXX-pDCIqHg

(ASCA) – Roma, 27 nov – Il Financial Times si sofferma sulla crisi debitoria del fondo governativo Dubai World, interamente posseduto dal governo degli Emirati Arabi Uniti.

Per il quotidiano Ft, l’Emirato ha reso nota la situazione con un ”messaggio in runico”, cioe’ utilizzando un linguaggio poco chiaro. Il runico e’ infatti un alfabeto oscuro, antichissimo, scritto sulle pietre e precedente al latino. Alfabeto tornato in auge nel diciottesimo secolo per l’occultismo.

Poi, il quotidiano britannico critica la tempistica dell’annuncio. Il governo di Dubai ha reso noto lo stato di pre-default del fondo proprio alla vigilia della lunga festa islamica dell’Eid al-Ahda, ”in modo da scomparire per quattro giorni”.

red-men/sam/bra

Terremoto Abruzzo: tv e informazione araba festeggiano per la disgrazia

https://i1.wp.com/www.falcodestro.it/wp-content/uploads/2009/01/hamas.jpg

Da Pensiero Libero questo agghiacciante resoconto:

Tv e siti d’informazione arabi festeggiano dopo il terremoto

Messaggiodi Lorix il Gio Apr 09, 2009 11:26 am

Tv e siti d’informazione arabi festeggiano dopo il terremoto in Abruzzo: «Finalmente hanno
avuto anche loro dei giorni neri»

DUBAI

«Finalmente hanno avuto anche loro giorni neri. Oh Allah, uccidili e falli vagabondare». È questo uno dei tanti commenti apparsi negli ultimi due giorni in diversi forum jihadisti in lingua araba su Internet, dopo il sisma che ha messo in ginocchio l’Abruzzo. Alcuni fanatici seguaci di al-Qaeda e di Osama Bin Laden seguono, attraverso la tv e i numerosi siti di informazione arabi, il dramma della popolazione abruzzese colpita dal sisma e sembrano impegnati in una vera e propria gara a chi aggiorna più velocemente il bilancio delle vittime.

Uno dei forum in cui è possibile trovare diversi messaggi sul tema è quello di “al-Falluja”. «Oh Allah, rendi stabili presso di loro il terremoto e le disgrazie – scrive Ashiq al-Irhab, nickname che in arabo vuol dire “Desideroso del terrorismo” – maledici l’Europa, Israele e gli Stati Uniti». Un’invocazione simile è stata postata poco dopo da un altro utente, che si fa chiamare “Figlio della Palestina”. Anche su un altro forum, “al-Shura”, si susseguono le notizie riprese dai siti arabi con il bilancio delle vittime del sisma in Abruzzo e i vari utenti, sotto ogni articolo, aggiungono una macabra preghiera: «Oh Allah, fai salire queste cifre, distruggi i nostri nemici e aiuta i musulmani». Scrive sullo stesso forum un utente che si firma Nureddin al-Zanki: «La nostra arma è più forte del fucile, è l’arma delle invocazioni e più ne facciamo più aumenta il bilancio delle vittime. È un arma più forte di quelle possedute da al-Qaeda».

Simili commenti appaiono anche in altri forum jihadisti, come quello degli “Ansar” e quello denominato dei “Mujahidin”. I loro utenti, tutti sostenitori del terrorismo islamico nel mondo arabo, esultano, come è capitato anche in passato con altre catastrofi naturali che hanno colpito l’Occidente. A loro giudizio si tratta di punizioni divine inflitte a quelli che definiscono «i nemici dell’Islam».

Dalle note FB di Angelo Cortesi