Renzi avrebbe fatto peggio

Un anno fa il manifesto del renzismo, scritto nel suo libro Avanti, era un deficit al 2,9% per cinque anni.

La politica e il consenso hanno un costo e una natura sempre meno indefinita, si governa con e per il popolo e tutto questo ha conseguenze e riferimenti sociali precisi.

Mala tempora currunt.

Annunci

La Campania batte cassa a Roma

Dopo Renata Polverini, vera sprinter nel denunciare il disavanzo della Regione Lazio, è ora emergenza Campania. Caldoro, per non essere da meno, parla di impossibilità di gestire l’ordinario in caso di mancato intervento da parte del Governo. Accuse al predecessore inevitabili. Piagnisteo assicurato.

(IRIS) – NAPOLI, 26 APR – Bassolino “è stato irresponsabile a violare il patto di stabilità per più di un miliardo di euro, certificando nell’ultimo giorno utile, il 31 marzo”.

Il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, attacca così il suo predecessore.

“Anche la Grecia ha sostenuto le stesse cose, ha speso in deficit dicendo di poter affrontare così la crisi economica e le tensioni sociali: il risultato si è visto, la situazione è precipitata” spiega Caldoro in risposta alle motivazione date da Bassolino sul deficit.

“Sono confortato dalle conclusioni del professor Mariano D’Antonio, il quale oggi ha scritto che vista la situazione è indispensabile l’intervento del governo o un provvedimento di legge nazionale per sanare le cose: altrimenti sarà impossibile provvedere alla gestione ordinaria” conclude il presidente della Regione Campania.

Autore: SteI