Fra le braccia di mamma e papà


Un piccolo di Guereza bianco e nero sbadiglia tra le braccia dei suoi genitori nel giardino zoologico Nogeyama di Yokohama, vicino Tokio.

 

Annunci

Il Nepal celebra il Gaijatra, in onore della mucca sacra

Cows rest among pigeons during the Gaijatra parade in Kathmandu 

Kathmandu, Nepal, 25 Agosto 2010 

Oggi i Nepalesi festeggiano l’animale a loro sacro, la mucca, con la celebrazione del Gaijatra. Secondo le credenze Indù, le anime dei defunti si appendono alle code delle mucche, affinché queste mostrino loro la via verso “Yama”, il dio dei morti.

Tigri luminose giganti a Berlino contro l’estinzione

Bright Tiger per la conservazione di grandi felini 

Berlino , 10 Agosto 2010

Per il calendario cinese, il 2010 è l’anno della Tigre, e nelle prossime tre settimane, a partire da oggi, coloro che passeranno davanti alla stazione centrale di Berlino si imbatteranno in queste due enormi tigri luminose. Si tratta di un monumento voluto dal WWF  per sensibilizzare l’opinione pubblica sul serio rischio di estinzione che questa specie animale sta correndo. Le due sculture sono lunghe sette metri e alte due metri e mezzo, sono realizzate in alluminio e in pellicola “Barrisol”, ovvero un materiale plastico resistente alle intemperie, e contengono all’interno dei led luminosi. Secondo il WWF, attualmente ci sono solo 3.200 tigri in tutto il mondo, mentre all’inizio del 20° secolo gli esemplari erano ancora 100 mila.

L’asinella col paracadute salvata dal “Sun” di Londra

Le immagini di Anapka, un’asinella russa, di ben 17 anni, attaccata a un paracadute e trascinata in cielo per mezz’ora, inconsapevole protagonista di una campagna pubblicitaria cui l’hanno sottoposta il suo proprietario e i gestori di una spiaggia del sud-ovest della Russia, hanno destato l’indignazione degli internauti. Il “Sun” ha raccolto l’appello dei suoi lettori, decidendo di acquistare l’animale e salvarlo. Grazie al giornale britannico, infatti, Anapka trascorrerà un paio di settimane in una clinica di Mosca, per recuperare le forze e dimenticare la brutta esperienza, poi sarà trasferita in un santuario per asini traumatizzati in Romania, dove resterà per il resto dei suoi giorni.

Per chi dice che il denaro non puzza

Dina erschnueffelt Geld am Frankfurter Flughafen

 Il pastore tedesco Dina all’aeroporto di Francoforte sul Meno

 

Si dice che il denaro non puzza, ma non è così per il pastore tedesco “Dina”, ingaggiata per un progetto-pilota della dogana dell’aeroporto di Francoforte sul Meno. La bella “cagnolina” di due anni riesce ad annusare grosse quantità di banconote. Quando individua un presunto contrabbandiere, si mette tranquillamente accanto alla persona sospetta, senza abbaiare né strofinarsi. Per questo motivo, Dina è un cosiddetto “segugio di banconote passivo”, il primo di tale tipo in Germania.

National Geographic, ora c’è anche il sito italiano

Immagini sempre spettacolari, documentari, viaggi, esplorazioni, novità scientifiche, conoscenza di altre culture, ma anche problematiche legate all’inquinamento, ai disastri ambientali, alle urgenze che affliggono il nostro pianeta… E tutto in lingua italiana. Sì, perché il National Geographic Italia ora esiste anche nella versione virtuale. Non si tratta di un prolungamento della rivista, ma di una nuova, diversa, entità che, grazie alle potenzialità offerte da Internet, punta alla diffusione di contenuti interattivi. I navigatori, infatti, possono interagire direttamente con il National Geographic attraverso il blog, la TV online, le mostre, i concorsi fotografici e i vari canali che la Rete può offrire.

Greenpeace: la Nestlé distrugge la foresta indonesiana

Greenpeace: Süßes von Nestlé bedroht indonesischen Orang-Utan;AFP

Jakarta, Indonesia, 24 Marzo 2010

Secondo Greenpeace, la Nestlé, attraverso la produzione di tavolette di cioccolato contenenti olio di palma, contribuisce alla distruzione della foresta indonesiana. Con lo sradicamento della giungla, in favore di piantagioni di palma da olio, si sta distruggendo anche l’habitat naturale degli orang-utan, la cui sussistenza è, quindi, in pericolo. In segno di protesta, decine di ambientalisti si sono riuniti oggi davanti alla sede della Nestlé di Jakarta.

Axolotl albino nell’acquario di Taipei

Albinotischer Axolotl;AFP

Taipei, Taiwan, Cina, 9 Marzo 2010

Liberamente tradotto, “Axolotl” significa “mostro d’acqua”. Gli Aztechi vedevano in questa varietà di salamandra un animale sacro, ma anche un cibo prelibato nei banchetti festivi. Allo stato naturale, gli Axolotl hanno il loro habitat nei laghi di origine vulcanica vicini a Città del Messico. Sono una specie a rischio di estinzione, soprattutto a causa della pesca e dell’inquinamento. Il piccolo esemplare della foto, però, vive in un acquario di Taipei ed è un albino.