La terra promessa non esiste – No Way

In Australia non c’è verso di entrare illegalmente.

Il Governo lo dice chiaramente, chiamando l’esercito a rappresentare l’idea di fermezza e sicurezza del Continente Nuovissimo; lo fa con un video che parla chiaro a tutti: qui non si passa, tantomeno ci si ferma se non invitati. Vale anche per i bambini non accompagnati.

Nel frattempo Matteo Salvini, Ministro dell’Interno italiano, viene denunciato per istigazione all’odio raziale e fa capire chiaramente a quale modello si ispiri.

 

 

 

Annunci

Mondo cane

Leggo su LaZampa, rubrica on line del quotidiano La Stampa, che Rita Dalla Chiesa si è scagliata contro Non sono Cinzia su Twitter a proposito dei cani nei ristoranti.

E’ giusto, lecito e ammissibile che i cani entrino al ristorante con i loro padroni? E’ giusto indignarsi? E’ giusto protestare?

Secondo la nota presentatrice televisiva, già volto e immagine di Forum, i cani sono eroi, come nel caso di Genova, dove hanno estratto 7 persone dalle macerie. Dunque i cani possono tranquillamente entrare al ristorante, contrariamente al parere di Non sono Cinzia, che sarebbe invece indesiderata visto che io – dice la Dalla Chiesa – magari devo mangiare vicino a te!

La soluzione più semplice potrebbe essere quella di avere due categorie di ristoranti, quelli con cane e quelli senza.

C’è da dubitare che i ristoratori adottino di loro iniziativa una declaratoria che faccia capire se sia possibile entrare con o senza cane, meglio lasciare l’argomento sullo sfondo ed affrontare i casi che eventualmente si presentino.

Ma un aspetto di questa vicenda appare chiaro: se si esce e si va al ristorante si va per cenare, non per dare svago al cane, al quale nessun padrone di buon senso chiederebbe di attendere mentre gli altri, le persone, siedono e hanno momenti conviviali.

Che dire del disagio di dover portar fuori il cane che reclama per i bisogni mentre si è al dolce? Che dire inoltre del contributo fondamentale del cane alla discussione della serata? Che dire inoltre inoltre di tutti i gatti fuori rosi dalla gelosia di sapere i cani vicino ai loro padroni mentre a loro spetta solo lo scarto di cucina?

Credo che discussioni così siano davvero oziose, non esprimono buon gusto e difficilmente portano lustro a chi le intavola.

Consiglio alla Signora Dalla Chiesa di evitare di aizzare gli animi portando zizzania nelle conservazioni pubbliche. Ad un personaggio dello spettacolo si richiede di essere esempio non certo di dividere le persone con pretesti futili quanto capziosi.

I cani al ristorante non debbono entrare.