Governo breve


“Un incidente e si vota”. Così il premier sul braccio di ferro con i finiani in vista della sfiducia a Caliendo. Nel frattempo si preannunciano giorni infuocati per la maggioranza di governo.

Ritorna d’attualità il processo breve, le preoccupazioni sul legittimo impedimento, la fretta di approvare il Lodo Alfano costituzionalizzato (da votare 4 volte in Parlamento, due alla Camera e due al Senato per rendere tale legge costituzionale, una modifica piena della Carta).

Poi, giustamente, bisogna al più presto indagare su quel furbastro di Fini. Il Minculpop esorta indagini urbi et orbi, perchè senza sapere cosa ha fatto il compagno Fini il Paese è bloccato.

Sì, l’impressione è che queste siano davvero tutte priorità per gli italiani. Che agosto di fuoco!

(P.s. in attesa del Consiglio di Stato nessuno rispetta l’ordinanza del Tar: per i pedaggi autostradali sono rimasti in vigore gli aumenti)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...