Bloggers e rettifiche, si deve proprio rettificare?


Insomma mettiamola così: anche questo blog, che pure non è niente di che, potrebbe trovarsi in difficoltà se passa la nuova legge sulle intercettazioni. Alla fine per le intercettazioni cambia poco o nulla ma nel testo (come si dice? in cauda venenum) qualcosa di dirompente c’è. Sì, saranno i micro-blogs a pagare il conto, non potranno più dire liberamente nulla perchè ogni affermazione, se riguarda Tizio piuttosto che Mevia, dovrà poter essere rettificata se a Tizio o Mevia non va bene.

Insomma Tizia o Mevia, se non rettifico entro 48 ore qualsiasi affermazione che a loro non sta bene, mi fanno pagare il conto e allora ho 2 strade: o chiudo o mi invento qualcosa.

Siccome di chiudere non ne ho proprio voglia pijo la busta numero 2 e vedo che ne esce.

Per esempio oggi dovrei parlare di Verdini. E’ il personaggio del giorno. Però magari stanotte mi arriva una mail di questo Verdini che mi dice che no, ho capito male, lui certe cose non le ha dette e io per due giorni non guardo la mail…già, la mail. E qui mi viene la prima intuizione. Ma perchè mai dovrei avere una mail? Come mai dovrei essere raggiungibile dal Signor Verdini via mail se io pubblicamente non lascio detto come rintracciarmi? Come fa il signor Verdini a rintracciarmi? Vabbè è una stupidata. Lo ammetto. Però non finisce qui. Penso ad altro (magari dalla busta 2 esce qualcosa che non ho visto….). Mettiamola così. Io, che sono persona retta e coerente, lascio la mia mail e Verdini mi scrive. Ma qui sorge un altro punto: perchè dovrebbe scrivermi e perchè mai io dovrei pubblicare quel che lui mi scrive? Allora vediamo…Verdini pensa che io voglia rispettare la legge. Certo che sì, sono onesto, io. Però è sensato che Verdini mi scriva? Facciamo che ho 10 blog e lui per chiedere la rettifica si legge tutti e 10 i blog? Oppure anche per lui c’è un termine per scrivermi? E poi…perchè anche il Signor Verdini non vuol fare la sua bella fatica?

Propongo questo: io scrivo che Verdini ha fatto un’azione X e lui sostiene che no, non l’ha fatta. Lui mi obbliga  a rettificare ma poi si scopre che l’ha fatta. Allora che si fa? Io ho lavorato per lui? E chi mi ripaga? Beh, allora divento un suo dipendente? Mettiamo che la cosa possa essere più semplice?

Sì, in effetti è molto più semplice di così. Siccome Verdini vuole ristoro per il mio errore (lui non ha fatto X) allora propongo che le cosa funzioni così. Siccome la maggior parte dei blogs ha una sezione commenti, ogni singolo post può agevolmente essere commentato, allora perchè mai il Signor Verdini mi dovrebbe mandare una mail e chiedermi quella rettifica che lui stesso può inserire sul blog? Come dite? Non sa usare il pc? Ma noi abbiamo assunto che mi scrive una mail…quindi sa usare il pc e quindi potrebbe venirmi incontro e rettificarmi (letteralmente!) dicendo appunto in cosa io sbaglio.

Perchè appunto su Verdini si sta abagliando. E’ una persona trasparente. Tutto è a posto. Cattivi i giudici che vogliono arrestarlo. Spero che questo non sia da rettificare….

Annunci

One thought on “Bloggers e rettifiche, si deve proprio rettificare?

  1. Pingback: Tweets that mention Bloggers e rettifiche, si deve proprio rettificare? « Loriscosta's Weblog -- Topsy.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...