Contratti alla tedesca, novità in manovra


Speriamo voglia dire: salari alla tedesca.

Contratto alla tedesca per i lavoratori italiani
Arriva il “contratto alla tedesca” per i lavoratori italiani: il fisco e la previdenza faranno lo sconto ai “premi” dati ai dipendenti che hanno contribuito a far guadagnare la propria impresa o a renderla più competitiva. La novità scatterà dal 2011 e si applicherà su importi fino a 6mila euro per redditi non superiori a 40mila euro. L’articolo relativo, pur non indicando la percentuale di tassazione, introduce il concetto di premialità fiscale per la parte di salario collegato agli utili aziendali. Nel 2011 vengono dunque soggette a un’imposta sostitutiva dell’Irpef “le somme erogate ai lavoratori dipendenti del settore privato, in attuazione di quanto previsto da accordi o contratti collettivi territoriali o aziendali e correlate a incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa, collegati ai risultati riferiti all’andamento economico o agli utili dell’impresa o ad ogni altro elemento rilevante ai fini del miglioramento della competitività aziendale”. La “determinazione del sostegno fiscale e contributivo” sarà definita dal governo, una volta sentite le parti sociali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...