D’Alema apre a Fini ma vuole solo rilanciarsi


Maria Teresa Meli intervista D’Alema sul Corriere della Sera. Un dialogo che registra il momento, le difficoltà del centrodestra, l’impotenza del Pd.

Secondo il Lider Maximo Gianfranco Fini è un interlocutore importante ma dal tono dell’intervista si capisce che in questa legislatura non si faranno riforme quindi è lecito pensare che Fini possa essere un sabotatore che ha credito proprio perchè contribuisce al fallimento di questa legislatura.

Sul Pd: appare evidente nelle parole dell’ex premier che non ci sono proposte chiare al paese, che gli italiani non possono chiedere quello che non c’è e che il Pd non riuscirà a dire neanche nei prossimi 30 caminetti da qui alle elezioni più o meno naturali. Tanto la colpa di questo probabile fallimento è e ricadrà sul centrodestra.

Questa intervista è piena di banalità ed evidenze che poteva tranquillamente essere evitata. Ovvio non per D’Alema che ha bisogno di tendere la mano per battere un colpo e rilanciarsi. Ma niente di nuovo, non siamo ad una svolta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...