Filippine: divieto di “crocifissione” a scopo turistico


Geißelungen in der Karwoche auf den Philippinen;AFP

Manila, Filippine 30 Marzo 2010

Alcuni uomini si “flagellano” davanti al Palazzo Malacanang di Manila. Si tratta di un rituale tradizionale della Settimana Santa nelle Filippine, attualmente oggetto di critiche da parte di vari vescovi della Chiesa Cattolica. Il rituale, che in alcuni luoghi giunge fino alla crocifissione pubblica, sembra essere, infatti, più espressione di superstizione che di fede religiosa, e spesso è stato svolto a scopo di lucro per i turisti. A tal proposito, quest’anno, le autorità del villaggio di San Pedro hanno disposto il “divieto di crocifissione” per gli stranieri, proprio perché, negli ultimi anni, alcuni turisti si sono fatti “crocifiggere” ai soli fini del divertimento.

One thought on “Filippine: divieto di “crocifissione” a scopo turistico

  1. Pingback: Filippine: divieto di “crocifissione” a scopo turistico | Feedelissimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...