La politica non vive senza tribunali: il caso Liguria e la lista Psi


Alla fine anche in Liguria le elezioni regionali potrebbero essere rinviate. Non bastavano infatti gli infiniti ricorsi Pdl nel Lazio e il caso Sgarbi. Adesso spunta una nuova sentenza del Tar che da ragione ad una lista già esclusa che rientra “clamorosamente” in lizza. Sarà materia per giuristi ed esegeti spiegarci questa sentenza: sarà stato o no il contestato decreto salvaliste a riammettere il Psi? Oppure i giudici sono tornati sui loro passi giudicando diversamente ciò che altri giudici avevano visto in un certo modo?

Quelle del 28 e 29 marzo saranno le elezioni più contrastate della storia repubblicana. Per sapere chi può o potrebbe partecipare ci siamo trascinati al 22 marzo. E forse non finisce qui. Forse qualche altro ricorso deve ancora scrivere la parola fine (inutile dimenticarsi che dopo il Tar c’è sempre il Consiglio di Stato e che forse anche il Consiglio di Stato potrebbe cedere di fronte alla Corte Costituzionale che deve ancora decidere nel merito sul “salvaliste”).

Mai si era vista una tornata elettorale dove i giudici, i grandi imputati della destabilizzazione democratica italiana, assatanati di pettegolezzi da intercettazione, decidessero le sorti di una competizione elettorale proprio su sollecitazione politica. Ecco questa è la grande novità del momento: la poltica è lo specchio del paese, incapace di decidere su baruffe di cortile va dal giudice e chiede giustizia. Chissà perchè, sempre all’italiana, la politica ha la precedenza sui cittadini. Che magari chiedono meno ai giudici, non certo di vincere o perdere le elezioni a tavolino, ma sono rinviati di anno in anno nel loro affari più urgenti. Aumentando così incertezze, sospetti e sfiducia.

(ANSA) – GENOVA, 22 MAR – Ancora un ribaltone per la lista del Nuovo Psi, riammessa stamattina dal Tar alle elezioni regionali della Liguria. Il Tribunale ha concesso la sospensiva chiesta nell’ultimo ricorso. Il Nuovo Psi era stato escluso dalla commissione elettorale il 27 febbraio perche’ mancavano alcuni certificati elettorali. Gia’ il Tar si era pronunciato in senso favorevole 2 settimane fa ma 10 giorni dopo era arrivato il nuovo stop dalla commissione elettorale

One thought on “La politica non vive senza tribunali: il caso Liguria e la lista Psi

  1. Pingback: La politica non vive senza tribunali: il caso Liguria e la lista Psi | Feedelissimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...