Oltre ogni Busi


Cnr:

Quando l’abominio non conosce limiti. Ecco “Libera moralità”  (Liberal Morality) una portale online con più di n.1.000 (mille) foto rappresentanti nel 90% tutti bambini neonati. Si parla di circa 900 piccoli  coinvolti e violati in tutte le maniere possibili e immaginabili. Un orrore  senza fine.

Questo è il drammatico contenuto  di una dettagliata denuncia  inoltrata dall’Associazione Meter onlus fondata  dal sacerdote e pioniere nella lotta alla pedofilia don Fortunato Di Noto  alla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania e al Centro Nazionale  per il contrasto alla pedofilia online (CNCPO) di Roma.

Le segnalazioni (n. 183 e 185) sono due “BBS (Bulletin Board System)” – una sorta di bacheca – dove  i pedofili di tutto il mondo si scambiano materiale  di foto e video, con specifica preferenza neonati. “Una cosa sconvolgente, a cui non ci si  abitua mai – dichiara don Fortunato Di Noto e l’èquipe di esperti di Meter – Il portale e il contenuto osceno sono stati con urgenza segnalati alla  Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania e al Centro Nazionale per  il contrasto alla pedofilia online (CNCPO) di Roma”. Le due BBS si  appoggiano una negli USA e l’altra in  Giappone, ma viene utilizzata da  migliaia di pedofili da tutto il mondo.

Impressionante la mole dei documenti trasmessi e delle foto e dei video che  vengono scambiate, ma ancora più sconvolgente l’età dei bambini coinvolti,  raccolti tutti in queste due bacheche elettroniche a dimostrazione di come  l’età dei bambini violati è sempre più bassa: anche di bambini di pochissimi  mesi.

“Il 70% delle persone che commette queste mostruosità sono persone sposate” dice Di Noto a Cnr. “Non single, non preti. La Camera ha approvato la Convenzione di Lanzarote che prevede pene più severe, un fondo per le vittime, tempi più lunghi per la prescrizione dei reati di pedofilia. Da un mese queste norme sono ferme al Senato. I nostri politici devono capire che è ora di affrontare con urgenza questo problema che riguarda tutta la società e non certe solo la Chiesa.”


One thought on “Oltre ogni Busi

  1. Pingback: Oltre ogni Busi | Feedelissimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...