Nessuna Procura è competente a indagare il Premier


E’ questo il paradossale: la richiesta dei legali del Premier. Riflettiamo. Niccolo’ Ghedini, Filiberto Palumbo e Piero Longo sostengono che l’inchiesta a carico del loro assistito deve essere trasferita. Ma a quanto si capisce, fino all’altro ieri, nessuno, Premier compreso, sapeva se ci fosse un’indagine formalmente aperta a carico di chicchessia, nè quali fossero esattamente le ipotesi di reato.

Poi il Premier strilla, come spesso gli accade ultimamente, si agita e chiede formalmente di sapere se qualcuno…se la Procura di Trani stia indagando su di lui. Mezze ammissioni, mezze omissioni. Poi la conferma che Berlusconi è indagato. A quel punto Alfano si lancia, si proietta letteralmente con i suoi Ispettori, la longa manus del Ministero della Giustizia, a Trani per conoscere gli atti, per verificare cosa stia succedendo in questa sperduta provincia dell’impero, che ha osato mettere in fibrillazione stampa, politica e opinione pubblica. I magistrati negano l’accesso agli atti agli ispettori di Alfano.

Poi oggi l’incotro della troika (i legulei) con i magistrati e la richiesta formale di trasferimento degli atti. Ma come è possibile?

In tre giorni succede tutto. Annuncio dell’indagine, verifica dell’esistenza di un procedimento a carico e richiesta formale di trasferimento. Tre giorni. Tre giorni in cui, tre indefessi avvocati, hanno capito tutto. Hanno parlato con i magistrati, hanno ovviamente letto gli atti e hanno capito di cosa si tratta. Avranno anche ascoltato le registrazioni e fatto gli opportuni calcoli. Avranno valutato la linea difensiva e ascoltato le persone coinvolte. Avranno verificato le istanze possibili, valutato ogni aspetto legale, i possibili ricorsi e i passi da compiere per risolvere il problema. Sicuramente avranno sentito testimoni, persone coinvolte e verificato circostanze probatorie. Insomma tutto in tre giorni. Capite? Tre giorni. Tre giorni per fare tutto. E per chiedere il traferimento di un’inchiesta che ancora non si sa cosa imputi esattamente a chi. Però in tre giorni è un’inchiesta chiara (per loro) e sicuramente non di competenza di Trani. Bene. E pensare che per fare il mondo ci avevano messo 6 giorni…

One thought on “Nessuna Procura è competente a indagare il Premier

  1. Pingback: Nessuna Procura è competente a indagare il Premier | Feedelissimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...