Vorremmo essere lì


Daniele Sensi stavolta mi sorprende. Riporta, da Eric Valmir, l’indignazione straniera per l’indignazione nostrana. Però quello che secondo me non emerge è proprio la natura della protesta diffusa in Italia. Tante proteste non sono altro che il senso d’esclusione di chi, valletta, letterina, velina o tronista non ce l’ha fatta. Insomma: vorremmo essere lì. Vorremmo essere Berlusconi o alla sua corte. Ci fa schifo? Mah…

(Dimenticavo: menomale che c’è Carla Bruni…)

One thought on “Vorremmo essere lì

  1. Pingback: Vorremmo essere lì | Feedelissimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...