Sterilizzarsi per non avere altri mostri – ‘I bambini di Hitler’


Da Leggo:

Bettina Goering, pronipote dell’ex braccio destro di Hitler, Hermann Goering, non sopportava di l’idea di mettere al mondo altri mostri e si è fatta sterilizzare all’età di 30 anni. Lo ha raccontato la stessa donna al regista israeliano, Chanoch Zeevi, che ha realizzato un documentario sui discendenti di alcuni tra i più stretti e temuti collaboratori del Fuhrer. Intitolato ‘I bambini di Hitler’, il documentario (che uscirà questa estate) punta i riflettori, tra gli altri, anche sulla pronipote di Heinrich Himmler – Katrin – la quale non teme invece di avere il «sangue malvagio di Heinrich». «Io e mio fratello ci siamo fatti sterilizzare per non creare altri Goering», ha raccontato Bettina Goering durante il documentario, secondo quanto scrive il tabloid Bild. Oggi la Goering, 53 anni, vive nel Nuovo Messico (negli Usa), dove pratica medicina alternativa.

GOERING, «NON VOLEVO CREARE ALTRI MOSTRI» Pur di sradicare l’albero genealogico di famiglia, Bettina Goering, pronipote dell’ex maresciallo del Terzo Reich e braccio destro di Adolf Hitler – Hermann Goering – si è fatta sterilizzare anni fa, per non «creare» altri mostri. Oggi, all’età di 53 anni, Bettina Goering vive in New Messico (Usa), dove pratica medicina alternativa, e non esita a parlare del suo antenato. Come ha fatto davanti alla telecamera del regista israeliano Chanoch Zeevi, che ha realizzato un documentario sui discendenti di alcuni tra i più stretti – e temuti – collaboratori di Hitler. Intitolato ‘I bambini di Hitler’, il documentario (che uscirà questa estate) punta i riflettori, tra gli altri, anche sulla pronipote di Heinrich Himmler – Katrin – la quale non teme invece di avere il «sangue malvagio di Heinrich». «Io e mio fratello ci siamo fatti sterilizzare per non creare altri Goering», ha raccontato Bettina Goering durante il documentario, secondo quanto scrive il tabloid Bild. «Anzitutto gli assomiglio – ha spiegato riferendosi al suo prozio -. Gli occhi, gli zigomi, il profilo. Gli assomiglio più io che la sua stessa figlia». Oltre 60 anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, quindi, un ristretto gruppo di uomini e donne tedesche parla pubblicamente – per la prima volta – dei loro padri, zii, prozii e nonni che furono direttamente responsabili delle atrocità commesse durante il Terzo Reich. «Mio padre non parlava mai di suo zio, ma mia nonna lo adorava», ha proseguito Bettina Goering, confessando di essersi «sentita responsabile dell’Olocausto, delle azioni della mia famiglia, che era coinvolta direttamente» nel regime. Zeevi ha intervistato anche Katrin Himmler, 43 anni, pronipote dell’ex capo delle Ss, Heinrich Himmler, che oggi è sposata con un ebreo, figlio di un sopravvissuto dell’Olocausto. «Non ho mai avuto paura del fatto che il sangue malvagio di Heinrich sia dentro di me», ha detto la Himmler, 43 anni: «Penso che un giorno racconterò a mio figlio la storia del suo prozio Heinrich». E poi c’è Niklas Frank, 70 anni, figlio di Hans Frank, ex avvocato del Partito nazionalsocialista tedesco sul finire degli anni Venti, ma soprattutto ex governatore della Polonia durante l’occupazione nazista. Niklas Frank ha ricordato quando suo padre lo portava a visitare i campi di concentramento e ancora oggi, ha detto, «nei miei sogni ci sono montagne di corpi senza vita». Ma forse i ricordi più orribili sono di Monika Hertwig, 65 anni, figlia di Amon Goeth, ex comandante del lager di Plaszow, alla periferia di Cracovia, in Polonia. «Si divertiva a sparare dal balcone a donne con i loro bebè in braccio – ha raccontato riferendosi al padre -. Voleva vedere se riusciva a uccidere due persone con un solo proiettile».

One thought on “Sterilizzarsi per non avere altri mostri – ‘I bambini di Hitler’

  1. Pingback: Sterilizzarsi per non avere altri mostri – ‘I bambini di Hitler’ | Feedelissimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...