Formigoni è candidabile? No, ma il problema è politico


Luca Sofri e Pippo Civati sottolineano che Formigoni non è ricandidabile. Ha fatto già 2 mandati (come Presidente di Regione) e quindi ci sono problemi legali che impediscono la sua riconferma (il voto sembra un inutile orpello: se si candida – e si candida! – ha già vinto).

Sono pienamente d’accordo: Formigoni non può presentarsi. Non può sulla base della legge vigente, di dotti pareri legali. Il rischio è che si possa sollevare, ex post, una questione giudiziaria che vedrebbe sicuramente il Governatore in difficoltà. Ma qui siamo già al dopo.

Quel che ci interessa è l’adesso (hic et nunc). E diventa evidente che il problema è solo politico, eminentemente politico. Se Formigoni “scende in campo” per l’ennesima volta vuol dire che all’interno del suo schieramento i giochi sono fatti, l’equilibrio di potere è stabile e inamovibile. Dall’altra parte non si è riusciti a superare il perimetro esistente e a creare l’alternativa (chi si ricorda di Sarfatti? Era lo sfidante di Formigoni 5 anni fa). Insomma: spettava soprattutto all’opposizione sparigliare e mettere in discussione l’assetto politico esistente, andare a riprendersi il consenso e costruire uno schieramente alternativo credibile, abbastanza omogeneo e capace di mettere in campo una figura davvero forte (non certo un Masi, non un Martinazzoli e non un Sarfatti).

Invece oggi il Pd (e tralascio le varie svolte, le indecisioni, gli upgrade congressuali o meno), il maggior partito d’opposizione, senza fare le primarie(!), candida Penati (il quale ha il merito di essere stato Sindaco di Sesto San Giovanni, di essere l’ex Presidente della Provincia di Milano – poi persa da lui che la guidava – e di aver ottenuto più voti del centrodestra a Milano città al ballottaggio con Podestà nella sfida per la Provincia – ente già inutile divenuto ancor più insignificante dopo il distacco della Brianza e mai trasformato in città metropolitana).

Penati non può far altro che sacrificarsi contro Formigoni, magari sconfitto da qualche tribunale ma non dal voto del popolo. Non è uno schema già visto?

(Update delle 10:11 – Penati perde i radicali)

2 thoughts on “Formigoni è candidabile? No, ma il problema è politico

  1. Pingback: Ma sì, Formigoni ed Errani sono ineleggibili, per legge « Loriscosta's Weblog

  2. Pingback: &raquo Ma sì, Formigoni ed Errani sono ineleggibili, per legge - Gregnotizie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...