Istruzione all’italiana per l’Iraq


L’Iraq sulla strada di Roma

(ANSA) – ROMA, 15 OTT,08 – Il giorno dopo il via libera della Camera, l’opposizione insorge contro la mozione leghista sulle ‘classi di inserimento’ per gli stranieri.E se Pd e Idv picchiano duro (”Dio ce ne scampi”, ha commentato Veltroni), anche sindacati, Enti locali e volontariato bocciano il provvedimento, difeso dalla Lega. Qualche dubbio sorge anche nella maggioranza, col sindaco di Roma Alemanno che invita a fare ‘una pausa di riflessione’ e Alessandra Mussolini che taccia l’ipotesi come ‘razzista’.

(ANSA) – BAGHDAD, 9 GEN,10 – Il ministro dell’istruzione iracheno ha annunciato la volonta’ di creare classi separate per maschi e femmine sin dalle scuole elementari.

Il ministro Khudayr al-Khuzai, per venire incontro alle richieste degli ambienti religiosi islamici piu’ radicali del Paese, ha affermato che intende portare avanti la politica di separazione degli allievi nelle classi delle scuole pubbliche per ”risolvere i reali problemi che affliggono il processo educativo in Iraq”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...